giovedì 10 maggio 2012

Matrix



Un'altra piccola recensione, qui di seguito il link:

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Transurfing Vivo - Oltre i Confini della Matrix


La Matrix Viva, la Matrix è viva!

Il noto film di fantascienza dei fratelli Andy e Larry Wachowski è finzione o una prossima realtà?
Vadim Zeland con questo suo nuovo libro ci porterà verso profonde riflessioni, cercherà di scuotere dal profondo le nostre coscienze e ce la farà.
Sostiene che stiamo passando dalla Biosfera alla Tecnosfera. Siamo così schiavi della tecnologia che crediamo di poter cambiare il mondo tramite essa, quando, invece, sarà la tecnologia a cambiare noi, a cambiare tutto il nostro mondo, la tecnosfera ha bisogno di noi e noi saremo ben lieti di aiutarla. Siamo felici con la nostra “automobilina brum, brum” e non ci rendiamo conto che sarà proprio questa automobilina a cambiare il mondo. Siamo contenti quando mangiamo un gustoso e grasso hamburger da 1 Euro e non conosciamo minimamente quanto quel solo Euro ha inciso sull'economia mondiale e quante ricchezza a tolto a chi già non ne aveva molta.
Vadim Zeland non da una colpa ai potenti, sostiene che il sistema, adesso come adesso, si sta auto alimentando, adesso il sistema è vivo e ha bisogno di noi, fedeli, inermi, ignoranti ed egoisti piccoli esseri umani. Ha bisogno sia dei poveri che dei ricchi, degli incapaci e dei potenti. Ha bisogno di tutti noi, tutti noi, in diverse misure, siamo coinvolti.
Zeland parla del piano per ridurre la popolazione mondiale, del piano globale per il controllo delle nascite, del problema degli OGM e del perché esistono, tutto è interconnesso, tutto è Matrix.
La Matrix è già qua, “matrix”, in latino vuole dire casa, madre, materno. Come nell'utero di nostra madre noi siamo sicuri, coccolati, protetti e non ci accorgiamo di quello che accade intorno a noi.
C'é la crisi?
Qualcuno la risolverà!
C'é carestia?
Troveremo da mangiare!
Tutto funziona, tutto è ok tanto la colpa non è nostra, la colpa è del Club Bilderberg, la colpa è degli OGM, la colpa è degli Arabi che voglio la guerra, la colpa è delle scie chimiche.
Stiamo continuando a “guardarci oltre”, stiamo continuando a evitare il nostro stesso sguardo, non ci vogliamo prendere sul serio, crediamo che tutto andrà bene grazie a qualcun'altro, non ci vogliamo rendere conto che NOI siamo quel qualcuno. NOI siamo in dovere di svegliarci di prendere le NOSTRE idee, quelle veramente nostre, quelle che ci vengono dal cuore, quelle che sentiamo con la pancia e agire. MUOVIAMOCI l'ora è giunta!
Questo sarà l'anno del cambiamento, non credo nei Maya, non credo nella fine del mondo, ma credo che questo è il momento giusto per fare qualcosa.
Un giorno, quando un certo numero di coscienze si risveglieranno, allora riusciremo ad aprire uno squarcio nella Matrix, finalmente usciremo dall'utero materno e cammineremo con le nostre gambe, ci prenderemo le nostre responsabilità, smetteremo di guardare quello che gli altri ci vogliono fare guardare e voleremo.
Possiamo farcela, ma dobbiamo fare qualcosa e fare qualcosa non è continuare a muovere quella ruota da criceti su cui ci siamo piazzati. Ci stiamo muovendo rimanendo fermi, forse già riuscire a vederci come piccole cavie da laboratorio in gabbia ci potrà scuotere. Allora, piccole cavie... muoviamoci, rompiamo la nostra gabbia, facciamo qualcosa di sovversivo, andiamo in bicicletta, coltiviamo ortaggi, smettiamo di lavorare... coraggio!

Macrolibrarsi.it presenta il LIBRO: Transurfing Vivo - Oltre i Confini della Matrix

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog