venerdì 14 gennaio 2011

Polpettine di Quinoa al Pesce scappato

Ingredienti per una trentina di Polpettine.

- Mezzo bicchiere di Quinoa;
- Mezzo foglio di alga Nori;
- Una Carota;
- Farina di grano Saraceno quanto basta;
- Sale quanto basta;
- Pangrattato quanto basta;
- Olio EVO

Nella tradizionale cucina fiorentina, uno dei sughi migliori e quello che si chiama "sugo al coniglio scappato" dove tutto c'è tranne il coniglio. Queste polppettine con l'alga Nori hanno tutto il sapore del mare lasciando in pace i sui inquilini.
Per prima cosa si abbrustolisce l'alga Nori sul fornello fino a che non diventa cangiante e la sbricioliamo.
In una pentola d'acciaio (l'acciaio non è necessario anche se lo preferisco) iniziamo a cuocere la Quinoa con due parti d'acqua assieme alla carota tagliata a julienne, l'alga Nori e un granello di sale, giusto per bilanciare la cottura (regola macrobiotica).
Mano a mano che cuoce aggiungere la farina di Grano Saraceno per aumentare la densità dell'impasto; appena l'acqua si sarà assorbita aggiungiamo il sale e l'impasto per le polpettine sarà pronto.
A questo punto conviene lasciar riposare il tutto in frigo per una notte o anche meno, se avete fame.
Appena l'impasto si sarà addensato possiamo lavorarlo. Facciamo delle palline e le impaniamo nel pangrattato con un leggero filo d'olio, dopo di che possiamo cuocerle in forno a 200 gradi per circa 30 minuti.
Per servirle ho scelto una decorazione di carote con foglie di radicchio rosso.




A presto e buona vita a tutti,
Gianni

Nessun commento:

Posta un commento

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog