sabato 31 ottobre 2009

A proposito di zucchero!

Voglio rendere pubblica un dialogo tra due Amici dove di parla di zucchero, un dialogo sincero e costruttivo da dove si può trarre spunti e punti di vista. Ecco la versione integrale epurata da riferimenti a carattere personale.

21 Ottobre 2009, "X" scrive!

Giusto un piccolo aggiornamento, grazie per la vostra partecipazione,
Un abbraccio,
Xxxxxx

21 Ottobre 2009 "Y" risponde a "X"!

hello...come stai?

Senti un po'...
cercando notizie sulla cucina mi sono imbattuto in un approfondimento sullo zucchero e mi sei venuto in mente te.

ti avevo detto che non sarei tornato sull'argomento... ma visto che ci sei ritornato te con un video... ci ritorno anch'io...

Conosci Dario Bressanini?

cito dal web:

"Dario Bressanini è ricercatore universitario nel Dipartimento di Scienze Chimiche e Ambientali della Facoltà di Scienze Matematiche, Fisiche e Naturali di Como.
Per diletto pubblica su Le Scienze articoli dedicati al cibo e la scienza ed è anche autore di un bel weblog, Scienza in cucina.
Scardina i miti culinari come mettere il sale per montare meglio gli albumi, o sigillare la carne con una rosolatura per mantenere all'interno i succhi."

Personalmente ha un approccio scientifico che mi è piaciuto molto.
Parla di fatti, di numeri, di procedure.
Descrive cosa è vero e commenta cosa è falso.
Fa anche riferimento diretto a ciò che di falso (o parzialmente falso, o strumentalizzato ecc ecc) circola in internet.

Alla fine non pretende di insegnarti a mangiare, ma commenta le cose che vengono dette e le modalità con cui vengono dette.

Mi piace pensare che la conoscenza dei fatti reali sia un'ottima base sulla quale fare considerazioni e prendere decisioni.
Non so a te, a me infastidisce trovarmi a ragionare partendo da dati/fatti sbagliati/falsi che leggo o che mi raccontano.

Se ti va, dai una lettura a questo link:

http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/category/zuccheri/

Non solo parla del "veleno bianco" ma, andando a ritroso, tratta in modo approfondito dello zucchero grezzo, del fruttosio...

Alla fine, se vuoi, dimmi cosa ne pensi.

Lo scopo non è farti mangiare zucchero, credimi.
Non contesto certo le scelte di vita e le rispetto.
Nel mio piccolo desidero oppormi a un certo modo di fare (dis)informazione (e con internet le cose sono drammaticamente peggiorate).

Xxxxxx, ma quante cazz.. barzellette ci raccontano? (senza sapere che sono barzellette).
A quante bufale abbocchiamo? (senza sapere che sono bufale).

Cito il video:

"della pianta originaria, della barbabietola, della canna da zucchero non è rimasto niente, alcuna fibra, alcun enzima, alcuna vitamina, è stato ridotto chimicamente in un carboidrato vuoto"

che vuol dire?
Può essere anche vero... anzi è vero che rimane "solo il saccarosio"... ma che vuol dire?

(per il "carboidrato vuoto" ti rimando ad una trattazione scientifica, seria, a livello mondiale che lo stesso Bressanini cita nell'articolo)

Se fosse diversamente... se della canna rimanesse "tutto" (quali sarebbero le percentuali? sarebbero significative?)... per assumere fibre ti rivolgeresti allo zucchero?... per avere tante belle vitamine ti rivolgeresti allo zucchero? ... o forse per fibre, vitamine ecc ecc è meglio rivolgersi ad altri alimenti?

Dalla barbabietola e dalla canna viene estratto zucchero puro, punto, che a me serve per addolcire il tè mettendocene un cucchiaino.
E' così diabolico?
Sono un condannato a morte?

Sull'uso e abuso di un alimento possiamo parlarne (leggasi "corretta alimentazione").

Concordo con il video quando dice che lo zucchero è nascosto in molti alimenti e che rischiamo di assumerne grosse quantità senza pensarci.
Parliamo allora degli alimenti, di limitarne le quantità, di limitarne il consumo, educhiamo all'alimentazione...

Ma perchè demonizzare lo zucchero in se stesso?

Perchè oggi ci si ritrova a demonizzare praticamente (quasi) tutto?

Sia chiaro, non voglio convincere nessuno.
E' solo per far suonare un po' l'altra campana.

Potrei scrivere anch'io...

Qualche piccola notizia in più da conoscere sullo zucchero e sulla nostra alimentazione.

Meditamo gente... meditiamo!

http://bressanini-lescienze.blogautore.espresso.repubblica.it/category/zuccheri/

contraccambio l'abbraccio,

Yyyyyyy


29 Ottobre 2009 "X" risponde a "Y"!

Ciao Yyyyyyy, sapevo di poter contare su di te come valido interlocutore sull'argomento cibo e ti ringrazio tantissimo per questa mail e mi scuso, contemporaneamente, per il ritardo con cui ti rispondo.


Il tipo di scelta alimentare che ho fatto in questo momento e che naturalmente coinvolge anche lo zucchero, è atta ad eliminare tutto quello che, a mio avviso, ritengo complesso e troppo artificioso.
A riguardo del nostro "simpatico" zucchero bianco, io lo ritengo esageratamente troppo elaborato e al tempo stesso chimicamente troppo semplice. In questo momento, ad esempio, preferisco il pane integrale al pane bianco semplicemente perché è più ricco di nutrimenti e preferisco i malti allo zucchero sia bianco che integrale di canna. Una piccola confessione: non riesco a fare a meno della cioccolata e sembra che si possa fare solo con lo zucchero. In questo caso mi fido dei miei amici Macrobiotici che mi vendono una cioccolata molto artigianale e credo molto "sana" per quello che può essere una cioccolata!!! ^_^

Quello che volevo sottolineare con il mio post era proprio la complessità del processo di raffinazione del prodotto finale, talmente geniale che, ai profani, può sembrare "demoniaca".
Ti andrebbe se, epurando questa mail da riferimenti personali, pubblicassi questo dialogo sul mio Blog?

Mia nonna diceva sempre: "Xxxxxx, non mangiare le caramelle, ti si cariano tutti i denti!!!" e dato che mi sono appena devitalizzato un dentino... basta caramelle!

Un grosso abbraccio,
Xxxxxx.


30 Ottobre "Y" risponde nuovamente a "X"!

Hello,
scelta alimentare da rispettare, assolutamente.

Nessun problema per la pubblicazione sul blog.
Come ti ho già detto non amo il "social network" in generale, tra cui i blog.
E' per questo motivo che non ho risposto all'interno del tuo blog ai tuoi scritti.
Un po' mi dispiace perchè penso che un blog viva perchè c'è chi scrive e chi invia i commenti, chi commenta i commenti ecc.
Sarebbe questo lo spirito che dovrebbe animare un blog, giusto?
I blog (come i forum) li uso al massimo per attingere ad informazioni che mi servono (quando li reputo affidabili) ma evito coinvolgimenti nelle discussioni.
Il tuo è un caso a parte...
Ammetto che tutte le volte che mi mandi l'email gli do una sbirciatina, in fondo ti voglio bene.
La "discussione" quindi l'ho spostata nel personale inviandoti i miei commenti privatamente.
La mia intenzione era (ed è) di trasmetterti il mio pensiero, come tu mi stai spiegando le tue scelte, niente più.
Il botta e risposta su un blog può assumere un aspetto diverso.
Mi spiego.
Fila tutto liscio se ad un articolo si commenta in modo positivo (bravo, bene, grazie...).
Quando invece non si è d'accordo rischia di essere difficile instaurare un botta e risposta costruttivo; il commento rischia di apparire come un secco "non è così. non sono d'accordo. sono tutte caz...te" (solo perchè la si pensa diversamente), rischia di screditare l'autore dell'articolo e si rischia di essere fraintesi.
Non è il mio scopo.
Ecco perchè ti ho scritto in privato.

Se però pensi che il nostro scambio di idee possa essere utile alla tua attività sul blog, procedi pure, epura bene dalle battute personali e usalo come desideri, nessun problema... anzi, penso possa essere ammirevole da parte tua pubblicare anche "l'altra campana"...

Cioccolato.
In pochi possono resistergli.
Io non sono uno di quelli.
E a quanto pare neanche te.

In realtà, che io sappia, esiste cioccolato "senza zucchero".
Con il tranello però...
Al posto dello zucchero vengono usati altri prodoti (ad esempio alcoli dello zucchero) che alla fine dubito facciano produrre un prodotto "migliore" (leggasi: "più sano").
Chi non vuole rinunciare al cioccolato ma ha problemi di salute (es diabete) può in effetti rivolgersi a questi prodotti "alternativi" (dico alternativi impropriamente, è pur sempre cioccolato).
Ma gli altri?
Come vedi per una volta sono d'accordo con te al 100%.
Bravo Xxxxxx, continua a mangiare il cioccolato (quello vero!)....

A presto,
Yyyyyyy.



mercoledì 14 ottobre 2009

Libertà!

A detta di molte pubblicità, a detta di molti, a detta del mondo in cui viviamo la libertà è, a seconda dei casi, una automobile potente, una moto veloce, molto denaro, molti amici... molto di tutto.
Sicuramente la "libertà finanziaria" è molto importante, tuttavia solo con un'ottima istruzione è possibile raggiungerla.




Sentirsi liberi è possibile, e lo è, a mio parere, grazie alla conoscenza. Sapere ti consente di poter scegliere. Non sto parlando della cultura della televisione, tanto meno della cultura del: "mio cugino a detto". Sto parlando di un istruzione vera, una istruzione voluta e ricercata, a volte per necessità, a volte per passione. Questa istruzione con la I maiuscola, assieme alla passione a consentito ai fratelli Wright di volare, a consentito a Colombo di scoprire un nuovo mondo e consente a tanti uomini comuni di fare passi da gigante.

Il sapere e la conoscenza sono il passepartout per la libertà!

domenica 11 ottobre 2009

sabato 10 ottobre 2009

Sono vegetariano.

E' molto tempo che non scrivo e me ne dispiace. In questo momento della mia vita sono molto concentrato sull'alimentazione. E' da Maggio (circa) che ho cambiato dieta. Dieta in Greco significa: "modo di vivere" e per me è stato veramente un cambio di vita.
Magicamente ho cominciato a mangiare cose più salutari, ho cominciato a comprare cibi biologici, ho cercato un alternativa allo zucchero, un alternativa alla carne, un alternativa al latte e ai formaggi e un alternativa al caffè.
Cercando queste alternative, ho cominciato a informarmi, ho incominciato a leggere, ho cominciato a cercare. Magicamente mi si è aperto un infinito spettro di possibilità. Mi sono reso conto che la mia vecchia dieta, quella che credevo equilibrata e variegata era in realtà monotona, limitata e limitante. Ho capito che solo la conoscenza di valide alternative mi dava la possibilità di scegliere quello che era meglio per il mio corpo e per il mio spirito.
Adesso sono un vegetariano per passione, sono un vegetariano perché questo tipo di scelta giova al mio spirito e al mio corpo. Sono più sereno, calmo e tranquillo. Sono più leggero e sono sempre più cosciente che la mia tranquillità modifica e si trasmette nel mondo attorno a me.
Lunga vita e serenità a tutti voi che mi seguite.

venerdì 9 ottobre 2009

Lo zucchero

Qualche piccola notizia in più da conoscere sullo zucchero e sulla nostra alimentazione.

Meditamo gente... meditiamo!

lunedì 21 settembre 2009

Un nuovo cammino.

Un nuovo cammino. Stiamo camminando e non lo sappiamo, stiamo camminando verso un nuovo sviluppo umano tuttavia siamo distratti da quello che viene definito progresso, dalle mode e da tutte le cose che in qualche modo crediamo necessarie. Chi stabilisce cosa è necessario e cosa no? Siamo noi? Sono Io? Sono gli altri? Non riesco a rispondere a questa domanda in quanto anche io, come tanti altri non riesco ad ascoltarmi, non sempre riesco a percepire i miei sentimenti, ad ascoltare le mie emozioni a lasciarmi andare. Lasciarsi andare, superare le paure, vincere la paura di aver paura. Molto spesso non ce ne rendiamo conto ma abbiamo paura di arrivare ad aver paura. Questo giro di parole per dire che per paura di non sentire dolore ci blocchiamo ancor prima di provare qualsiasi emozione. La paura della paura è la nostra super difesa, non l’ultima ma la prima. Allora cosa facciamo? Ascoltiamo i “canti delle Sirene”, ascoltiamo quelli più “bravi” e non ascoltiamo noi stessi, il nostro corpo e il nostro spirito che sono le nostre migliori guide, come Virgilio lo fu per Dante. Il nostro corpo ci parla ad ogni ora del giorno e della notte con i suoi dolorini, i suoi mal di testa e i suoi acciacchi e noi invece di ascoltarlo lo tacciamo con infamia a suon di calmanti, aspirine ed antidolorifici, non lo facciamo parlare. Magari un mal di testa ricorrente e dovuto a qualche caffé di troppo. Al contrario, crediamo che proprio il caffé sia la nostra panacea per il mal di testa, non abbiamo la pazienza di sentire fino in fondo il nostro mal di testa, riconoscerlo, accettarlo per poi riuscire a capire che proprio quel caffé era di troppo.

Impariamo ad ascoltare il nostro corpo e il nostro spirito. Fermiamoci, facciamo un bel respirone e nel silenzio ascoltiamoci.

martedì 8 settembre 2009

Una semplice domanda.

Qualcuno ci ha fatto uno sgarbo? E' successo qualcosa di spiacevole? Un idea sembra non funzionare?
Tutto questo si può trasformare con una semplice domanda: cosa posso imparare da questo accaduto, da questa disgrazia, da i miei errori?
Questa semplice domanda ha il potere di aprirci la mente. Grazie a questa domanda consentiamo alle nuove idee di fluire nella nostra anima, nella nostra mente! E' fantastico, questa semplice domanda ci fa crescere e sviluppa la nostra creatività.

domenica 6 settembre 2009

Possiamo scegliere!

Ogni mattina noi possiamo scegliere! Ogni mattina noi possiamo scegliere se contribuire alla nostra sopravvivenza oppure no!
Possiamo scegliere se svegliarci o continuare a dormire, possiamo decidere se fare o stare a guardare.

venerdì 28 agosto 2009

Orzotto ZA ZUZU.

Oggi vi scrivo di una ricetta che mi sono preparato per pranzo...

ORZOTTO ZA ZUZU. Ovvero Orzo con ZAfferano, ZUcca e ZUcchine!!!

Ingredienti per due persone affamate:
1 bicchiere di Orzo integrale decorticato;
poco meno di un quarto di Zucca gialla;
1 zucchina;
1 pizzico di zafferano in polvere;
5 cucchiai di salsa di pomodoro;
un quarto di cipolla (se grande) mezza cipolla (se piccola).

Preparazione:
Cuocere l'orzo con 3 bicchieri d'acqua in una pentola, non appena l'acqua stacca in bollore, mettere il fuoco al minimo, coprire la pentola. L'orzo sarà pronto non appena l'acqua sarà stata completamente assorbita dai chicchi (50 minuti circa).
Nel frattempo preparate il battuto di cipolla e cominciate a rosolarla con un filo d'olio. Preparate la zucca a dadini e la zucchina a "julienne" non appena la cipolla si "imbiondisce" aggiungete il battuto di verdure, fate rosolare per qualche minuto e poi amalgamate il preparato con la salsa di pomodoro e la polvere di zafferano.
appena sarà pronto l'orzo, senza scolarlo (dovreste vedere giusto qualche goccia d'acqua), aggiungete mezzo cucchiaio di sale marino integrale, mescolate e versatelo nella padella, saltatelo per qualche secondo a fuoco vivo.

Et vualà... l'orzotto ZA ZUZU è belle che pronto!


Bookmark and Share

domenica 16 agosto 2009

Ma quanto mangiamo???

Noi abbiamo realmente bisogno di mangiare tutto quello che mangiamo?
NO!

Scusate il giro di parole tuttavia la risposta era scontata, la conferma a questa mia affermazione è lapalissiana: stiamo ingrassando. Se, invece, siamo in linea facciamo sforzi incredibili per rimanerlo (palestra, attività fisiche varie, diete, cure di bellezza... energia sprecata)

Molto spesso, senza rendercene conto cadiamo in uno dei 7 vizi capitali: la gola!
Pubblicità, sogni, promesse di una vita migliore ci stordiscono e ci confondono.

Avete mai letto le etichette dei prodotti che compriamo e mangiamo?

Bookmark and Share

mercoledì 5 agosto 2009

Il Mondo è Miooooo!!!

"Il Mondo è miooooo!!!"
... diceva il Dottor Zero ed aveva ragione. Per meglio dire: il mondo è a nostra completa disposizione, possiamo disporre di ogni cosa desideriamo, tuttavia dobbiamo desiderarla veramente, dobbiamo sentirla nostra, dobbiamo sentirla nelle nostre mani.

Ari, terra, alberi ed erba: ecco il Mondo.
Mare, montagne e deserti: non è forse vero che ce ne per tutti?
Possibilità, occasioni e denaro: ne è pieno l'Universo.

Noi possiamo avere tutto, tuttavia non possiamo possedere niente, dobbiamo essere come accorti amministratori di tutte queste ricchezze.
Sinceramente ancora non saprei come fare, ancora provo attaccamento, ancora accumulo e non riesco ben ad amministrare.
Sono altresì sicuro che quando conoscerò il distacco sarò ancora più ricco. Quando imparerò ad amministrare le "Cose" del Mondo... sarò libero!

Quando imparerò ad amare incodizionatamente volerò!

domenica 26 luglio 2009

L'Abitudine

L’abitudine è la più infame delle malattie
perché ci fa accettare qualsiasi disgrazia,
qualsiasi dolore, qualsiasi morte.
Per abitudine si vive accanto a persone odiose,
si impara a portar le catene, a subir ingiustizie,
a soffrire, ci si rassegna al dolore, alla solitudine, a tutto.
L’abitudine è il più spietato dei veleni
perché entra in noi lentamente, silenziosamente,
cresce a poco a poco
nutrendosi della nostra inconsapevolezza
e quando scopriamo di averla addosso
ogni fibra di noi s’è adeguata,
ogni gesto s’è condizionato,
non esiste più medicina che possa guarirci.

(Oriana Fallaci)

giovedì 25 giugno 2009

Mezzi!

L'automobile è un mezzo che ci consente di muoverci da A a B...

... il denaro è il mezzo che ci consente di crescere da A a A++

Questa la trovo una riflessione molto importante: mi ricorda che il denaro
non è lo scopo ultimo di chi vuole diventare ricco, è il mezzo che ci
consente di diventarlo.

domenica 7 giugno 2009

Stevia.

Lo sapevate che esiste un dolcificante naturale, assolutamente senza calorie, il quale, addirittura, fa bene ai denti?

Io non ci volevo credere, poi ho scoperto la Stevia. La Stevia Rebaudiana Bertoni è una pianta originaria del Sud America che viene usata dai popoli locali per dolcificare bevande e per mantenere denti e gengive puliti e sane. Attualmente è diffusa anche in Nord America ed in Giappone dove è ufficialmente usata per dolcificare la Coca Light.
In Europa? Non può essere usata per motivi che non sto a trattare ma vi rimando a siti appositi che trattano l'argomento.


Una settimana fa ho comprato una piantina di Stevia (il commercio della pianta è legale) e adesso la sto coccolando ed aspetto solo di invasarla per vederla crescere rigogliosa sul mio terrazzo.
Nel frattempo ho trovato su un sito tedesco i cristalli di Stevia che possono servire da dolcificante: http://www.stevia-de.net/shop/index.php?language=en

Più avanti posterò qualcosa sulle proprietà della pianta e sull'uso delle foglie.
A presto.

Un mondo migliore.


Qualcosa di concreto e virtuale.
Controsenso o paradosso? Non saprei dare una risposta, in questo momento mi fa molta paura l'informazione, la fuggo! Cerco una sana informazione, tuttavia, ancora non sento dentro di me questo bisogno e forse attraggo ancora notizie catastrofiche ed esagerate, forse devo trovare dentro di me molta più tranquillità.
Stamani mattina un trattato sul problema OGM in Italia mi ha solleticato le radici e mi ha fatto ondeggiare vorticosamente la chioma.

E' giusto sapere oppure è giusto credere in un mondo migliore? Non basta forse credere intensamente, con tutti i propri sentimenti, in un mondo sano, governato da Madre Natura dove gli uomini sono utenti, spettatori ma non registi?

Da bambino sognavo città immerse nei boschi, poi mi hanno parlato dell'inquinamento e allora chiusi le città sotto immense cupole di vetro e solo gli uomini buoni potevono entrarvi. Adeso vivo in un medio condominio che ha l'immensa fortuna di convivere con un piccolo giardino pubblico. I grandi alberi del giardino si prendono cura del condominio, gli fanno ombra e donano serenità e pace, calma e salute ai condomini.

Grazie Alberi.

venerdì 5 giugno 2009

Il prato

Io per lavoro viaggio, tuttavia, vi posso assicurare che si apprezzano molte più cose, suoni ed emozioni rimanendo immobili in un prato. Immobili nel proprio silenzio.
Qualche giorno fa ho provato a meditare, ma quanti pensieri mi sono scorsi in testa, quante immagini. Allora ho provato a concentrarmi sul mio respiro e i pensieri si sono leggermente diradati. Risultato: forse è meglio che qualcuno mi insegni a meditare! ;-)

Tutto scorre, tutto è in continuo movimento.
Niente è! Tutto và!

martedì 26 maggio 2009

Che cosa stiamo usando?

Ecco un ottimo sito dove trovare veramente tante risposte.
Avete presente le etichette dei prodotti che ci spalmiamo addosso e che usiamo sulla nostra pelle.
Un lavoro veramente poderoso da parte di un chimico che ha lavorato in importanti case farmaceutiche.

Cliccate fiduciosi su http://www.biodizionario.it

Fatemi sapere cosa avete a casa, il commento è libero e ben accetto.

lunedì 25 maggio 2009

EFT - Video corso.

Questa è una semplice tecnica energetica per liberarsi da paure, ansie, limiti. Semplice ma potente. Vi consiglio di visualizzare gli altri 9 video che completano questo breve corso.
Potete avere una visione più ampia della tecnica sul sito di Andrea Fredi:
http://www.eft-italia.it/index.htm

Sembra una "bischerata" ma è molto potente!

domenica 24 maggio 2009

Poesia.

PER QUANTO STA IN TE

E se non puoi la vita che desideri
cerca almeno questo
per quanto sta in te: non sciuparla
nel troppo commercio con la gente
con troppe parole e in un viavai frenetico.

Non sciuparla portandola in giro
in balia del quotidiano
gioco balordo degli incontri
e degli inviti
sino a farne una stucchevole estranea.



Costantinos Kavafis

venerdì 22 maggio 2009

Siamo unici!

Siamo unici. Ebbene sì, è vero non c'è nessuno come noi, come Te come Me. Non c'è stato nessuno nel passato e non ci sarà nessuno nel futuro.

Come faccio ad essere così sicuro? Mi sono guardato le mie impronte digitali... qualcuno mi ha detto che sono uniche.


giovedì 21 maggio 2009

Punti di vista 2.

Stesso posto...



... diversi punti di vista.



Ognuno di noi ha i sui punti di vista a me piace immaginarmi un mondo bellissimo. Mi fa stare meglio.

Badate bene, non intendo nascondere la testa sotto la sabbia per non vedere quello che succede, ma intendo SCEGLIERE le cose che voglio vedere... quelle che mi fanno stare bene. Cerco la gioia e le cose belle.
Evito la violenza gratuita (quella dei notiziari) e le polemiche sterili.
La libertà è saper scegliere quello che uno vuole, ecco il mio obiettivo, cercare tutto quello che di bello c'è in questo mondo.

Tutta salute

Ecco un immagini "Tutta Salute"... a voi la ricetta:



Mezza banana;
un cucchiaio di miele bio;
tre cucchiai di Musli (basic) anche'esso bio e senza zucchero;
quattro cucchiaini di Yogurt magro bio;
una manciate di mirtilli (io ho usato un po' di fragole bio);
un bric di latte di soia (va benissimo anche del latte di riso);
ghiaccio;
frullare il tutto per un minuto.

E' consigliato per la colazione è un ottimo sostituto del "Cappuccino e cornetto".



Germogli

Adesso vado a vedere come stanno i miei primi germogli.
Ebbene si, ho letto in diversi libri sull'alimentazione che i germogli, naturalmente biologici e possibilmente coltivati in casa, contengono tantissime vitamine, minerali e proteine... molto più della carne.
Poi vi faccio sapere.
Se qualcuno è interessato alla coltivazione dei germogli mi può mandare una mail a questo link:
viverepositivo@gmail.com

Salute

Ecco il segreto di una ottima salute:

VOGLIAMOCI BENE!!!

Vogliamoci bene avendo cura del nostro corpo sin da giovani. Forniamoli un ottimo carburante come del buon cibo biologico, facciamo sempre un po' di movimento e amiamoci. Pensiamo a stare bene con noi stessi e gli altri staranno bene con noi.

P.S. Volersi bene è, per esempio, fare una buona colazione a base di cereali, centrifugati di frutta e/o verdura e frutta fresca, un bel the verde e tanto ottimismo.

martedì 19 maggio 2009

Visualizzazioni

Quando andiamo a letto e stiamo per addormentarci, quali sono i nostri
pensieri per il giorno dopo?
Qualche giorno fa in un libro dal titolo positivissimo: "Nati per vivere
sani" ho trovato un ottima tecnica per risvegliarsi al mattino pieni di
energia e completamente riposati. Questa tecnica consiste nel visualizzare,
prima di addormentarsi, come sarà il nostro risveglio il giorno dopo.
L'autore ci suggerisce di immaginarci attivi e pieni di energia mentre
viviamo una magnifica ed interessantissima giornata piena di soddisfazioni.
Stanotte ho provato ad immaginarmi il mio "giorno dopo". Devo dire che ho
avuto un sonno particolarmente tranquillo con dei sogni molto riposanti e
stamani mattina mi sono svegliato riposatissimo ed è una bellissima
giornata.

E' come quando andiamo a letto con la serranda socchiusa e la mattina
veniamo svegliati da un caldo raggio di sole. Facciamo si che nella nostra
vita , dentro la nostra vita ci sia sempre il sole. Possiamo chiamarlo Sole,
Dio, Anima, Calore, Amore, Sé... può essere qualsiasi di queste cose.
Ricordiamoci che siamo noi gli artefici del nostro benessere e della nostra
gioia, siamo noi con le nostre abitudini, con le nostre convinzione che
creiamo il nostro presente.

sabato 16 maggio 2009

Punti di vista.

Oggi sono entrato in un negozio di alimentari macrobiologici e ho visto una cartina dell'Italia così:



Cosa c'è di strano? Ma certo è capovolta. Ed ecco un buono spunto per parlare dei punti di vista, cosa c'è che non vi torna? Sin dall'infanzia ci hanno sempre fatto vedere l'Italia con le Alpi in alto e la Sicilia in basso... ma è semplicemente una convenzione! L'Italia è Italia in qualsiasi modo viene guardata, il Sud ed il Nord, come l'alto e il basso sono solo divisioni e o catalogazioni. La realtà che queste due immagini ci suggeriscono è un'altra.

Adesso a Voi: dite la vostra! Qual'è la vostra REALTA'?


mercoledì 13 maggio 2009

Notizie.

Con questo post voglio continuare a parlare della possibilità che abbiamo di scegliere quello che vogliamo sentire e quindi di scegliere quello che vogliamo essere.
Io ho scelto di ascoltare solo cose positive e di apprendere le notizie negative per quello che sono, senza "valori"  aggiunti.
Come ho avuto occasione di scrivere in una mail come la parola Terremoto già include nel suo significato tutto; contiene immagini, suoni e odori. Non ha senso ingigantire la parola per generare paura e angoscia in chi ascolta la notizia. Anche i telefilm che mostrano scene di gratuita violenza, a nostra insaputa, generano ricordi che poi vengono elaborati e immagazzinati nella nostra parte inconscia. Siamo sicuri di voler veramente convivere con tutta questa montagna di ricordi. Non so se può essere un caso, ma da quando ho smesso di seguire un certo tipo di programmi mi sveglio molto più riposato e allegro.
Il link che ho precedentemente postato riguarda appunto questo tipo di scelta. Vi consiglio caldamente di farci una "capatina"

lunedì 11 maggio 2009

Succede tutti i giorni?

Sentiamo spesso di notizie che ci turbano, le sentiamo e le risentiamo, per almeno 5 o 6 giorni queste rimbalzano tra i telegiornali. L'impressione è che tutto quello che ci circonda sia quella notizia che quella notizia ci circonda.

Fermiamoci un attimo a riflettere... ma intorno a noi, nel nostro quartiere, nella nostra città, quante volte quella notizia ci coinvolge veramente?

sabato 9 maggio 2009

Toh, guarda chi c'é!

Prendiamo la nostra Scatolapensiero®, visualiziamola con tutti i nostri pensieri rimbalzanti e isoliamone uno. Quello che più ci da fastidio, quello che continua a ronzarci in testa. Magari ci siamo vergognati di qualcosa, oppure abbiamo paura di chissà chi... ricordiamoci che i nostri pensieri sono energia che "frulla" velocissimanente nella nostra testa e il pensiero è creatore.

Bene, adesso che siamo riusciti ad isolare il pensiero in una singola Scatolapensiero® osserviamone attentamente i movimenti, le traiettorie, ruotiamo la scatola ed osserviamone ogni angolo.

Idealiziamo adesso il nostro pensiero, chiamiamolo per esempio Carletto e facciamo a Carletto una infinità di domande, conosciamolo meglio, rigiriamolo come un calzino. State pur certi che una volta che avete imparato a conoscerlo non vi darà più fastidio. Come quella soffitta buia che, quando eravate piccolini, evitavate per paura di chi sa chi. Quante volte il pensiero della soffitta vi tornava in mente? Non appena il nonno vi portò in soffitta e vi fece vedere che era semplicemente un'altra stanza della casa, il pensiero della buia soffitta non c'era più.

Sarebe bene che ognuno di noi cominciasse a fare conoscenza con Carletto, sono sicuro che tantissimi Carletti spariranno magicamente.


venerdì 8 maggio 2009

Pensieri

Ecco una istantanea dei nostri pensieri:

Pensiero numero 1

Pensiero numero 2

Pensiero numero 3

Ho cercato di visualizzare i pensieri come simpatiche palline rimbalzanti chiuse in della scatole colorate. Quando noi abbiamo a che fare con dei singoli pensieri questi sono rappresentati come nelle figure che precedono, ogni pallina sta al suo posto e noi possiamo analizzare i pensieri uno per volta.

Quando, invece, i pensieri si accavallano ecco come si può visualizzare la nostra scatolapensiero®


Facciamo quindi una cosa alla volta, ma facciamola bene!!!

giovedì 7 maggio 2009

Percorso formativo personale 3

Ecco il terzo libro che mi è, per pura "coincidenza", capitato tra le mani.
" Alla ricerca delle coccole perdute" di Giulio Cesare Giacobbe tratta delle tre personalità dell'essere umano:
  1. la personalità BAMBINO;
  2. la personalità ATULTA;
  3. la pesonalità GENITORIALE.
Se ci pensate bene tutte e tre queste personalità sono, o dovrebbero essere tappe obbligate per il nostro sviluppo se ci fermiamo un attimo a riflettere possiamo vedere che:
  1. il bambino CHIEDE;
  2. l'adulto PRENDE;
  3. il genitore DA'.
E fino a qui può sembrare tutto normale ma spesso ci possiamo trovare di fronte a BAMBINI- adulti, a ADULTI-bambini più spesso, citando l'autore, a trentenni che sono ancora BAMBINI e lo prendono in tasca da un dodicennne extracomunitario che per sopravvivere è già più ADULTO dei nostri succitati trentenni.
Un libro da leggere tutto di un fiato, condito con un fine umorismo che vi farà trascorrere momenti piacevoli di svago e di riflessioni.


martedì 5 maggio 2009

Apprezzare.

Apprezzare è parlare bene di tutte le piccole qualità delle persone che incontriamo nella nostra vita!

Perdonare

Il perdono ci libera!!!
Perdonare non significa arrenderci, il NON perdono ci tiene bloccati all'accaduto, al fatto "imperdonabile" al nostro prossimo che non vogliamo perdonare.
Perdonare, invece, è lasciarsi andare, è, prima di tutto perdonare se stessi e poi gli altri.
Perdonare è liberarsi dalle propri paure, dei propri limiti.

martedì 28 aprile 2009

Ricette per una buona salute.

COCKTAIL ALLO ZENZERO (per tutte le stagioni)

1 fettina di zenzero (1 cm. Scarso);

4 o 5 carote;

½ mela senza semi.

Effetti benefici per acne, afte e per l'artrite in genere ed arteriosclerosi e borsiti, bronchiti candidosi, cataratta e cellulite.Fa bene anche ai capelli. Inoltre previene il Cancro e lo guarisce.


L'ESPRESSO PER LA PELLE (Maggio – Settembre)

2 fette di ananas con buccia;

½ cetriolo; (Maggio – Settembre)

½ mela.

Effetti benefici per la pelle (acne).


DELIZIA ALL'ARANCIA (Novembre - Marzo)

2 O 3 arance sbucciate ma con l'albedo;

½ mela senza semi.

Effetti benefici sulle borsiti.


COCKTAIL ALLA CLOROFILLA (Aprile o Settembre)

3 foglie di coste; (Aprile e Settembre)

1 manciata di prezzemolo; (Maggio - Ottobre)

1 manciata di spinaci; (Gennaio – Aprile e Settembre - Dicembre)

4 carote;

½ mela.

Effetti benefici per la gotta...

lunedì 27 aprile 2009

I ComandaLenti.

Ho trovato questi suggerimenti sul sito:
si tratta dei "ComandaLenti" consigli utilissimi per condurre una vita tranquilla e "piena di tempo" per fare tutto quello che vogliamo, perchè di tempo ce ne per tutti, il tempo è una risorsa DEMOCRATICA!!!

I nostri primi 14 comandalenti, per trovare la velocità giusta nella vita.

1) Svegliarsi 5 minuti prima del solito per farsi la barba, truccarsi o far colazione senza fretta e con un pizzico di allegria.

2) Se siamo in coda nel traffico o alla cassa di un supermercato, evitiamo di arrabbiarci e usiamo questo tempo per programmare mentalmente la serata o per scambiare due chiacchiere con il vicino di carrello.

3) Se entrate in un bar per un caffè:ricordatevi di salutare il barista, gustarvi il caffè e risalutare barista e cassiera al momento dell'uscita(questa regola vale per tutti i negozi, in ufficio e anche in
ascensore)

4) Scrivere sms senza simboli o abbreviazioni, magari iniziando con caro o cara...

5) Quando è possibile, evitiamo di fare due cose contemporaneamente come telefonare e scrivere al computer...se no si rischia di diventare scortesi, imprecisi e approssimativi.

6) Evitiamo di iscrivere noi o i nostri figli ad una scuola o una palestra dall'altra parte della città

7) Non riempire l'agenda della nostra giornata di appuntamenti, anche se piacevoli, impariamo a dire qualche no e ad avere dei momenti di vuoto.

8) Non correte per forza a fare la spesa, senz'altro la vostra dispensa vi consentirà di cucinare una buona cenetta dal primo al dolce.

9) Anche se potrebbe costare un po' di più, ogni tanto concediamoci una visitina al negozio sottocasa, risparmieremo in tempo e saremo meno stressati.

10) Facciamo una camminata, soli o in compagnia, invece di incolonnarci in auto per raggiungere la solita trattoria fuori porta.

11) La sera leggete i giornali e non continuate a fare zapping davanti alla tv.

12) Evitate qualche viaggio nei week-end o durante i lunghi ponti, ma gustatevi la vostra città, qualunque essa sia.

13) Se avete 15 giorni di ferie, dedicatene 10 alle vacanze e utilizzate i rimanenti come decompressione pre o post vacanza.

14)Smettiamo di continuare a ripetere:"non ho tempo". Il continuare a farlo non ci farà certo sembrare più importanti.


... e i 7 comandalenti in cucina


1) Il cibo è la tua prima medicina: insegna Ippocrate... crediamoci!

2) La poesia del cibo inizia quando facciamo la spesa: scegliamo prodotti di stagione e di qualità. Se vogliamo risparmiare diminuiamo la quantità: che è anche un'ottima scelta per controllare colesterolo e peso.

3) E' scientificamente provato che l'acqua non bolle prima se continuiamo a osservarla: quindi senza fretta appassioniamoci alla preparazione della nostra cenetta e apparecchiamo con cura la tavola, un fiore?

4) Utilizziamo tutti i nostri sensi per godere dei singoli ingredienti: la vista, il tatto, l'olfatto, il gusto ... anche l'udito (i rumori della cucina fanno tanto casa e calore!).

5) Gustiamo ogni forchettata e ogni piccolo sorso di quel vino che, anche se da incompetenti, avremo scelto con amore e cura.

6) Evitiamo il "due in uno"! Se mangiamo non telefoniamo, se telefoniamo non mangiamo.

7)Non precipitiamoci ... il cinema, la lavastoviglie, l'ultimo ritocco al computer, ecc. aspettano

lunedì 20 aprile 2009

Consiglio della sera.

Spegnendo la TV di tempo ce ne di più!!!

.

Provateci, ne restereti positivamente sorpresi.


domenica 19 aprile 2009

Percorso formativo personale 2

Ecco il secondo libro che ho avuto il piacere di leggere:

La scienza dell'uno (recensione dal sito della rivista Scienza e Conoscienza)

Tutto è Uno, tutto è interconnesso, come già accennato nel post: L'armonia dell'UNO.
Sopra e sotto, destra e sinistra, bene e male. Ovvero il concetto della separazione che porta allo scontro, alla sfida, che divide e non unisce!
Un libro interessante pubblicato da Macroedizioni, scritto da Vittorio Marchi, docente di Fisica che negli anni ha orientato i propri studi verso una qualità speciale della materia: lo Spirito.
Questo libro mi ha aiutato a sentirmi parte del Tutto e per questo ringrazio il suo autore.


Ora ed Adesso!

Concentrarsi sul presente, accettare quello che siamo e quello che abbiamo ci aiuta a essere sereni ed equilibrati. Questo è il modo migliore per mantenere l'armonia con Tutti e con Tutto. E il primo "Tutto " che sarà in armonia sarà il nostro Essere, in nostro corpo e la nostra mente... non è una cosa meravigliosa?

sabato 18 aprile 2009

Vittime o creatori della nostra realtà? I pensieri e le credenze plasmano il flusso degli eventi.

Questo post è gentilmente concesso da Lara Belpassi, curatrice del blog: http://www.striscialabellanotizia.com/


Perché molte persone sono interessate alla fisica dei quanti? Il motivo è semplice, essa apre un varco ad uno strano connubio scienza-mistica; ma non solo, getta uno sguardo nuovo sulla visione della vita. Non siamo più solo vittime di un destino ineluttabile ma diveniamo attori della nostra esistenza. Quando parliamo di osservazione trattiamo anche il modo con cui la coscienza agisce nell’universo, proprio come nell’esperimento della doppia fenditura (vedi video sottostante), l’osservazione modifica lo status quo dell’elettrone. Poiché ogni osservazione della realtà non è mai oggettiva, ma è sempre filtrata da convinzioni o modelli mentali che plasmano il mondo in cui viviamo, possiamo, a questo punto, introdurre il concetto di credenza. Secondo Gregg Braden “una credenza rappresenta un “programma” che crea schemi nella realtà”. Ad esempio, un cane può rappresentare, per alcuni soggetti, un essere amabile ma per altri individui esso è solo la fonte di paure o fobie. Geoff Heath, ex-decano dei lettori in counseling e relazioni umane preso l’Università di Derby in Inghilterra asserisce che “siamo ciò che giungiamo a credere di essere. Cambiare le nostre convinzioni significa cambiare le nostre identità…” Sicuramente per “ri-programmarci” e cancellare i nostri vecchi schemi dobbiamo avere un motivo valido che realizzi un modello di identificazione diverso da quello del passato.

Fisica Quantistica: l'esperimento delle due Fessure

Ecco un divertente video didattico per un approccio alla fisica quantistica.

giovedì 16 aprile 2009

Grazie al cielo!

Un video che va visto per intero, un video dal finale sorprendente...

Acuto, ironico, inriverente, letterale.


L'Amore del gatto

Il gatto si Ama, il gatto non cambia mai le proprie abitudini.
Il gatto è certo che l'uomo che provvede ai suoi bisogni continuerà a farlo.
Il gatto non smetterà di rifarsi le unghie sui tappeti, il gatto non smetterà di fare le fusa.
Il gatto è un esempio perfetto di come noi dovremo essere.


Amiamoci!!!
Rispettiamoci!!!
Accettiamoci!!!

mercoledì 15 aprile 2009

Oggi è una bellissima giornata.

Sono comodamente sdraiato su di un verdeggiante prato, circondato di Margherite, fiori gialli e Denti di Leone.
Oggi ho fatto quello che era meglio per Me!
Ho girato in lungo e in largo con la mia bicicletta, ho comprato il libro che volevo e ho deciso io cosa fare e cosa guerdare, ho deciso anche chi incontrare e adesso sono felice e rilassato.
Tutto intorno a me e bello tutto e verde, giallo ed allegro; tutto è azzurro e luminoso... tutto è AMORE!

domenica 12 aprile 2009

Percorso formativo personale 1

Vorrei cominciare a "presentare" i libri nell'ordine di lettura che mi hanno aiutato nel mio percorso formativo. Il primo di questi libri è:


di Giulio Cesare Giacobbe, edizioni Ponte alle Grazie.
Un libro divertente e stimolante che aiuta a capire l'origine dei pensieri negativi e delle nevrosi dei nostri tempi, un libro che insegna come uscire dal circolo vizioso della "sega mentale".


L'armonia dell'UNO!

Ho scoperto che è molto importante apprezzare l'armonia dell'UNO.

L'UNO unisce, ci fa sentire tutti uguali e ci aiuta a comprendere.
L'UNO ci da energia.
L'UNO è tutti noi messi assieme, è la Terra e l'universo.
L'UNO è il creato.
L'UNO è Dio, Dio è in Noi.

L'UNO è pace! 

lunedì 30 marzo 2009

Le tre leggi dell'energia

Prima legge:
Tutto l'universo è formato da energia.
L'energia vibra, quindi tutto l'universo è una vibrazione.
L'energia vibra a velocità differenti, quindi mostra qualità differenti ai nostri sensi.

Seconda legge:
L'energia DEVE scorrere, quindi per farlo deve essere in costante stato di leggero squilibrio.

Terza legge:
L'energia di una certa qualità o vibrazione, attrae un'energia dello stesso tipo.
Quello che emaniamo ci ritorna.
LEGGE DELL'ATTRAZIONE!

lunedì 2 marzo 2009

BuoneNotizie.it - Economia - Esplode in Italia l'investimento in rinnovabili

BuoneNotizie.it - Economia - Esplode in Italia l'investimento in rinnovabili

Posted using ShareThis

Sincerità

Può piacere o meno...
... può restare simpatica o meno.

Ma chiudete gli occhi, ascoltate questa musica e raccontatemi le immagini che appaiono nella vostra mente.


video

giovedì 5 febbraio 2009

Un buon inizio...

 Dal sito http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__potere_delle_parole_della_pnl.php

[... l’argomento centrale del libro è il potere di cambiamento del linguaggio sulla propria vita e su quella delle altre persone. Le spiegazioni teoriche si intrecciano in ogni pagina con esempi di vita vera che rimandano ad altra teoria e a nuova pratica, in un’agile riscoperta del linguaggio e della PNL come potentissimi strumenti di miglioramento e di interpretazione della realtà.]

giovedì 29 gennaio 2009

Cambiare prospettiva

Ecco un altro piccolo trucco che ci offre la nostra mente...

Se ci troviamo davanti ad un problema, ad una grana ad una qualsiasi delusione cerchiamo di capire cosa, il qualsiasivoglia evento funesto, ci sta per insegnare. C'è sempre qualcosa che da imparare!

venerdì 23 gennaio 2009

Gratitudine!

Vorrei che tutti dedicassero due minuti a questo video.
Vorrei che il virus della gratitudine contagi anche voi.
Viva Caterina, viva Milano 25.


video

mercoledì 14 gennaio 2009

La Verità.

La Verità, tutta la Verità, nient'altro che la verità!
Così sì, cosi funziona.
Funziona perchè la legge dell'attrazione funziona: Verità attrae Verità.
Ci sono stati momenti in cui non tutto era Verità e, guarda caso, attiravo menzogne e tranelli, bugie e grosse grane. Essere positivi vuole dire: vivere nella Verità, tuttavia solo dopo aver avuto a che fare con la menzogna sono stato in grado di capire la forza della luce e quanto il buio abbia spinto verso di me tante brutte cose.

martedì 13 gennaio 2009

Qualcosa si muove!

Rieccomi subito subito per segnalarvi un sito di Buone notizie:


Buona navigazione! ^_^

Consigli...

Mi permetto di inserire nel mio Blog questo semplice ma interessante elenco di "Consigli" per una migliore qualità della vita... una vita più "positiva"!

L'elenco è stato tradotto ed adattato dal Dott. Danilo Vaccai, io mi limito semplicemente a RI-trasmetterlo.


SORRIDI!

L’atto di sorridere con tutto il tuo corpo può migliorare il tuo tono dell’umore e certamente migliora il tuo linguaggio corporeo. C’è una enorme differenza fra sorridere solo con le labbra e sorridere con tutto il corpo. Fai pratica allo specchio. 

EMANA FIDUCIA!

Le persone sono attratte da chi emana fiducia. Fai pratica allo specchio per apparire fiducioso/a e vedrai che differenza enorme farà su come ti senti e nel linguaggio corporeo. Nessuno sta bene accanto ad una persona bisognosa e bloccata. 

RESPIRA!

Quando incontriamo qualcuno per la prima volta, abbiamo la tendenza a trattenere il respiro. Ciò si traduce nel linguaggio corporeo come tensione. Nessuno si sente a proprio agio accanto ad una persona tesa; prendi, quindi, alcuni respiri profondi prima di incontrare qualcuno per la prima volta. Le statistiche dimostrano che è impossibile avere paura e respirare lentamente nello stesso tempo. 

GUARDA LE PERSONE NEGLI OCCHI!

Sappi che quando incontri qualcuno e non ti guarda negli occhi, è come se mandasse un segnale automatico di “bandiera rossa”. Guarda le persone negli occhi brevemente ogni tanto, senza fissarle troppo, per non farle sentire a disagio. Si dice che “gli occhi sono lo specchio dell’anima”, per cui gli stai offrendo la tua propria finestra dell’anima (cioè non hai niente da nascondere). 

APRI LE BRACCIA!

Il simbolo universale di accoglienza è aprire le braccia. Aprendo le braccia, esponi il tuo cuore. Aprendo le tue braccia ed esponendo il tuo cuore, tu mandi il messaggio che nessuno ha niente da temere da te. Non sempre deve essere un gesto plateale, pratica davanti allo specchio: saprai tu quando ti sembra OK. Se tu fai un movimento più piccolo di apertura, il messaggio di fiducia arriverà lo stesso. 

PUNTA IL TUO CUORE VERSO LA PERSONA O IL GRUPPO!

Hai già aperto le braccia per esporre il tuo cuore. Adesso, punta il tuo cuore verso la persona con cui stai parlando. Se stai parlando ad un gruppo di persone, rivolgi il tuo cuore verso tutte le persone, cambiando ogni tanto direzione. Stai mandando il messaggio “Io apro il mio cuore a voi!”. Tutti amano chi gli apre il cuore. 

MUOVITI COME UNA PERSONA GIOVANE!

Fai pratica allo specchio, osserva le persone giovani e che emanano gioventù e freschezza (indipendentemente dall’età). Ti sorprenderai di come ti sentirai giovane. 

APPREZZA GLI ALTRI!

Nella tua mente, trova sempre qualcosa per apprezzare chiunque tu incontri. Potrebbe essere un abito, il modo in cui stanno in piedi, come camminano, come sorridono. Semplicemente, trova qualcosa che tu apprezzi di loro. Puoi crederci: le persone leggeranno l’apprezzamento nei tuoi occhi, e tu gli piacerai istantaneamente! Ricorda quanto piacere ti fa quando gli altri ti apprezzano, e come ciò ti fa sentire. 

PARLAMI  DI  TE! 

Questo è irresistibile. Alla maggior parte della gente piace parlare di sé: faglielo fare, e a loro piacerai da matti! Dopo che lo hai consentito, hai tutto il tempo di parlare di te, perché a loro tu piaci. 

RICALCA! RICALCA! RICALCA! 

Nessuno di noi lo fa mai abbastanza. Ci sono matrimoni pieni di amore ma privi di ricalco (validare, essere d’accordo, convenire). Se vuoi piacere a qualcuno, trova sempre l’opportunità di convenire su qualcosa riguardo a quello che stanno dicendo. Pensa ad un tempo nel quale qualcuno era d’accordo con te e con quello che dicevi: ti ricordi come ti sentivi? 

RICORDA CHE LA LEGGE DI ATTRAZIONE DICE: 
“IL SIMILE ATTRAE IL SIMILE”. 

(Adattato e tradotto da Danilo Vaccai)

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...

Cerca nel blog